Nessuno tocchi Leonardo!!!!!

E’ polemica feroce di questi giorni quella intorno al restauro della “Sant’Anna, la Vergine e il Bambino” di Leonardo, di proprietà del Louvre.
Pochi giorni prima della fine dell’anno, infatti, due componenti della Commissione Internazionale chiamata a seguire il delicato intervento, ovvero Segolene Bergeon Langle e Jean-Pierre Cuzin, si sono dimessi portando a motivazione l’eccessiva pulizia operata sul quadro, che avrebbe alterato il celebre “sfumato leonardesco” nella resa dei volti.
Ben poco si è fatta attendere la risposta di Cinzia Pasquali, la restauratrice italiana al centro delle proteste: questa sostiene di non aver fatto altro che rimuovere le vernici trasparenti che, nel corso dei precedenti restauri, erano state applicate per rendere più fresca la materia pittorica originale.
L’animato attacco, secondo lei, non avrebbe dunque alcuna matrice tecnica; questo sarebbe invece stato generato da una componente nazionalistica: le si rimprovererebbe il fatto di non essere francese, come già le era accaduto nel corso dell’intervento alla Reggia di Versailles.
Ad ogni modo, l’intervento di restauro sarebbe ormai vicino alla conclusione, dato che la presentazione al pubblico è programmata per il mese di marzo. Solo allora si potrà dunque constatare l’effettivo “carico invasivo” sull’opera.

Articoli correlati:

About artutto